Antonello da Messina

Antonello da Messina

La mostra Antonello da Messina, promossa e prodotta da Comune di Milano, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, visitabile fino al 2 giugno a Palazzo Reale, è una mostra d’eccezione. Come è accaduto negli ultimi anni con la mostra dedicata a Giotto o la mostra dedicata a Caravaggio, si tratta di un’occasione per ammirare, senza divagazioni, i capolavori di un maestro della storia dell’arte. Sono 19 le opere esposte delle 35 attribuite all’artista.

Continua

Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia

Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia

Palazzo Reale ospita fino al 24 giugno la mostra Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia, dove si indaga uno dei periodo più fecondi dell’arte mondiale: il Rinascimento, focalizzandosi non tanto sulla produzione del nostro Bel Paese, quanto sui continui e costanti dialoghi tra Nord e Sud dell’Europa, attraverso le opere di uno dei maggiori esponenti del Rinascimento nordico: Albrecht Dürer.

Continua

Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art

Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art

Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art, mostra ospitata a Palazzo Reale fino al 2 settembre, prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostreSkira, rientra nel pluriennale progetto “Musei del mondo a Palazzo Reale”, inaugurato nel 2015. Dopo il Museo di Belle Arti di Budapest e il Musée d’Orsay, è ora la volta del Philadelphia Museum of Art.

Continua

Incantesimi. I costumi del Teatro alla Scala dagli anni Trenta ad oggi

Incantesimi. I costumi del Teatro alla Scala dagli anni Trenta ad oggi

Le ragioni per visitare Palazzo Reale in questo periodo sono molte (come sosteniamo nelle nostre recensioni a Dentro Caravaggio e Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec); ecco che potete aggiungerne una terza: la mostra a ingresso gratuito Incantesimi. I costumi del Teatro alla Scala dagli anni Trenta a oggi, promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e dall’Associazione Amici della Scala con la collaborazione del Teatro alla Scala e curata da Vittoria Crespi Morbio, storica della scenografia teatrale ed esperta dei rapporti tra arti figurative e teatro musicale.

Continua

Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec

Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec

Palazzo Reale non delude le aspettative e continua a inanellare una serie di mostre che stanno conquistando il pubblico: vi abbiamo già parlato dell’allestimento dedicato a Caravaggio e non è da meno quello focalizzato sull’artista francese Toulouse-Lautrec, Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec, a cura di Danièle Devynck (direttrice del Museo Toulouse-Lautrec di Albi) e Claudia Beltramo Ceppi Zevi, promosso e prodotto da Comune di Milano-Cultura, da Palazzo Reale, da Giunti Arte Mostre Musei e da Electa, in collaborazione con il Musée Toulouse-Lautrec di Albi, con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia.

Continua

Dentro Caravaggio

Dentro Caravaggio

Che dire della grande mostra di Palazzo Reale dedicata a Caravaggio se non aggiungere il proprio entusiasmo al coro delle voci di coloro che consigliano caldamente di andare a vederla? La mostra Dentro Caravaggio, visitabile fino al 28 gennaio 2018, è infatti un appuntamento della stagione culturale milanese a cui non si può mancare. L’esposizione prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, con il sostegno di Gruppo Bracco, partner dell’esposizione per le nuove indagini diagnostiche ricorda, per rigore scientifico e per l’eccezionale selezione di opere, la mitica mostra organizzata da Roberto Longhi nel 1951, evento che consacrò la fama del Caravaggio presso il grande pubblico.

Continua

Milano si mostra festeggia il suo secondo anniversario: in palio due biglietti omaggio per Dentro Caravaggio

Milano si mostra festeggia il suo secondo anniversario: in palio due biglietti omaggio per Dentro Caravaggio

“L’arte, che rappresenta l’esperienza più esclusiva, elitaria, nobile dell’uomo, paradossalmente riesce a unire ciò che nella vita quotidiana rimane diviso, frammentario, incomunicabile. […] Dove c’è arte la gente accorre, come per non mancare a un appuntamento importante, come per testimoniare un desiderio autentico di bellezza: per scoprirla, riconoscerla, capirla. L’arte è il racconto più bello della nostra vita; un’opera d’arte ci fa sentire immediatamente che essa ha un grande valore, un valore certo, da tutti riconoscibile, proprio quando la nostra società ci mostra invece quotidianamente la labilità di ogni valore, l’incertezza nel riconoscerlo. Così, la gente si mette in fila e attende pazientemente, umilmente, di entrare nei musei. E una volta entrati nelle sale, i visitatori sono capaci di rimanervi per una giornata intera, in un silenzio quasi sacro: camminando lentamente, guardando, avvicinandosi ai quadri con soggezione e soffermandosi più a lungo davanti alle tele più famose. È un rito al quale ben pochi si sottraggono.”

Continua

Charlotte Salomon. Vita? o Teatro?

Charlotte Salomon. Vita? o Teatro?

Nel romanzo di Isabelle Allende La casa degli spiriti, Alba, dopo aver letto i diari della nonna Clara e ad aver così ricostruito il rapporto tra gli eventi della sua vita e della sua famiglia, dichiara che il suo «mestiere è la vita» e che la sua «missione non è protrarre l’odio». Lo stesso bisogno di sottrarre la propria esistenza al dolore e ad un destino di morte ispira l’opera Vita? O Teatro? di Charlotte Salomon.

Continua

Manet e la Parigi moderna

Manet e la Parigi moderna

Dall’8 marzo fino al 2 luglio Palazzo Reale ospita la mostra Manet e la Parigi moderna, a cura di Guy Cogeval, Caroline Mathieu e Isolde Pludermacher e prodotta dal Comune di Milano con MondoMostre Skira.

Come ha sottolineato il direttore di Palazzo Reale, Domenico Piraina, la mostra rientra nella nuova linea espositiva “Musei del mondo a Palazzo Reale”, che ha già avuto un precedente progetto di collaborazione con il Museo di Belle Arti di Budapest e che si fonda sulla consapevolezza del legame tra le mostre temporanee e il lavoro di acquisizione, tutela e conservazione dei musei.

Continua

Questo sito utilizza i cookie… accetti? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi