#Mostrefuoriporta: MANGASIA. Wonderlands of Asian comics

#Mostrefuoriporta: MANGASIA. Wonderlands of Asian comics

Dopo la tappa romana, arriva alla Villa Reale di Monza la mostra MANGASIA. Wonderlands of Asian comics, visitabile fino al 3 giugno, firmata Paul Gravett e realizzata con il Barbican Center di Londra.

Come promette il titolo, l’esposizione vuole presentare il multiforme genere espressivo del manga asiatico attraverso tutte le sue principali declinazioni.

Continua

Vivian Maier. Nelle sue mani

Vivian Maier. Nelle sue mani

Inaugurata lo scorso sabato 8 ottobre e visitabile fino all’8 gennaio 2017, la mostra Vivian Maier. Nelle sue mani è ospitata nello spazio dell’Arengario di Monza, che, dopo il successo della mostra dedicata al fotografo Doisneau, intende riproporre al pubblico un’altra importante figura della fotografia del Novecento: Vivian Maier.

Continua

Gastel per Rolling Stone. Le 100 facce della musica italiana

Gastel per Rolling Stone. Le 100 facce della musica italiana

Inaugurata il 23 aprile e visitabile fino al 25 settembre 2016, la mostra Gastel per Rolling Stone. Le 100 facce della musica italiana intende essere un tributo ai volti più noti del panorama musicale italiano, colti attraverso gli scatti del noto fotografo. L’allestimento sfrutta la bellissima cornice della Villa Reale di Monza e si snoda attraverso gli appartamenti reali, ma non coglie nel segno e, di fatto, delude.

Continua

Robert Doisneau. Le merveilleux du quotidien

Robert Doisneau. Le merveilleux du quotidien

Il palazzo dell’Arengario a Monza ospita un’importante mostra interamente dedicata a uno dei più grandi e influenti fotografi del Novecento, Robert Doisneau. L’allestimento, Robert Doisneau. Le merveilleux du quotidien, curato dall’Atelier Robert Doisneau e realizzato da Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia, è visitabile fino al 3 luglio 2016.

Continua

Ayrton Senna. L’ultima notte

Ayrton Senna. L’ultima notte

Inaugurata il 17 febbraio e visitabile fino al 24 luglio 2016 la mostra Ayrton Senna. L’ultima notte è ospitata negli spazi del Museo della Velocità presente all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza. Una mostra che intende essere una commemorazione, e un affettuoso ricordo, del pilota della Formula 1 tragicamente scomparso nel 1994 a soli 34 anni nel circuito di Imola.

Continua

BELLISSIMA l’Italia dell’alta moda 1945 – 1968

BELLISSIMA l’Italia dell’alta moda 1945 – 1968

Restano ancora pochi giorni, fino al 10 gennaio, per visitare BELLISSIMA l’Italia dell’alta moda 1945 – 1968, mostra a cura di Maria Luisa Frisa, Anna Mattirolo e Stefano Tonchi. Vi sono vari motivi per non perdere questo appuntamento. Primo fra tutti, la location ospite: la mostra è allestita negli Appartamenti del Secondo Piano Nobile della Villa Reale di Monza, restituiti all’antico splendore da un lunghissimo restauro conclusosi recentemente.

Continua

Kazuyoshi Nomachi. Le vie dell’anima

Kazuyoshi Nomachi. Le vie dell’anima

La splendida cornice della Villa Reale di Monza, presso il Serrone, ospita fino a domenica 8 novembre la mostra Kazuyoshi Nomachi. Le vie dell’anima, promossa dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, organizzata e prodotta da Civita Cultura, in collaborazione con Creviis e Fondazione Italia-Giappone e con il sostegno di Canon. L’allestimento, ideato e realizzato da Peter Bottazzi, accompagna il visitatore attraverso un percorso costellato da circa 200 scatti, fulcro e sintesi di quarant’anni di lavoro del fotografo giapponese.

Continua

Marc Chagall. La grafica del sogno

Marc Chagall. La grafica del sogno

 

Mi sembra che qualcosa mi sarebbe mancato se, a parte il colore, non mi fossi occupato anche di incisione e litografia.

Con queste parole veniamo introdotti alla mostra Marc Chagall. La grafica del sogno attualmente visibile a Monza, dal 4 settembre 2015 al 6 gennaio 2016, in due spazi espositivi, il palazzo dell’Arengario e la Casa degli Umiliati, che ospita il nuovo Museo Civico della città.

L’esposizione, inaugurata in occasione del Gran Premio di Monza, presenta, per la prima volta insieme, i tre cicli grafici su cui l’artista bielorusso lavorò in un periodo compreso tra il 1923 e il 1957: Le Anime Morte di Gogol’, le Favole di La Fontaine e la Bibbia.

La mostra, a cura di Flavio Arensi, promossa dal Comune di Monza e organizzata da Meet Museum, propone circa 300 acqueforti, un patrimonio importante e fondamentale per comprendere appieno le scelte artistiche di Chagall. Continua

Questo sito utilizza i cookie… accetti? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi