Harry Potter: The Exhibition

Harry Potter: The Exhibition

Vent’anni sono passati da quando La pietra filosofale, il primo capitolo della saga di Harry Potter, uscì nelle librerie. Vent’anni che hanno trasformato quello che era un semplice manoscritto rifiutato da moltissime case editrici nel fenomeno editoriale del Ventesimo secolo. Piano piano, le avventure del maghetto hanno iniziato a conquistare i lettori, uscendo dai confini dell’Inghilterra per esplodere in tutto il mondo. La Harry Potter mania era iniziata e, vent’anni dopo, possiamo proclamare con certezza che non è mai finita.

Milano celebra con una mostra-evento la saga del maghetto: Harry Potter: The Exhibition ha inaugurato sabato 11 maggio e promette di essere uno degli eventi più importanti della stagione espositiva milanese, con centomila biglietti già venduti in prevendita.

Continua

Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia

Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia

Palazzo Reale ospita fino al 24 giugno la mostra Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia, dove si indaga uno dei periodo più fecondi dell’arte mondiale: il Rinascimento, focalizzandosi non tanto sulla produzione del nostro Bel Paese, quanto sui continui e costanti dialoghi tra Nord e Sud dell’Europa, attraverso le opere di uno dei maggiori esponenti del Rinascimento nordico: Albrecht Dürer.

Continua

#Mostrefuoriporta: MANGASIA. Wonderlands of Asian comics

#Mostrefuoriporta: MANGASIA. Wonderlands of Asian comics

Dopo la tappa romana, arriva alla Villa Reale di Monza la mostra MANGASIA. Wonderlands of Asian comics, visitabile fino al 3 giugno, firmata Paul Gravett e realizzata con il Barbican Center di Londra.

Come promette il titolo, l’esposizione vuole presentare il multiforme genere espressivo del manga asiatico attraverso tutte le sue principali declinazioni.

Continua

Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art

Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art

Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art, mostra ospitata a Palazzo Reale fino al 2 settembre, prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostreSkira, rientra nel pluriennale progetto “Musei del mondo a Palazzo Reale”, inaugurato nel 2015. Dopo il Museo di Belle Arti di Budapest e il Musée d’Orsay, è ora la volta del Philadelphia Museum of Art.

Continua

Revolution. Musica e ribelli 1966-1970

Revolution. Musica e ribelli 1966-1970

“Questa non è dunque una mostra su un periodo storico, una moda, una città, uno stile o un genere musicale. Questa è una mostra su una delle cose più fragili ed allo stesso tempo più resilienti e durature che esistano sulla faccia di questo pianeta: un’idea. L’idea di Rivoluzione.” Così si dichiara nel comunicato stampa. E infatti la mostra Revolution. Musica e ribelli 1966-1970, allestita fino al 4 aprile 2018 negli spazi della Fabbrica del Vapore, promossa e coprodotta da Comune di Milano-Cultura, Fabbrica del Vapore e Avatar – Gruppo MondoMostreSkira, in collaborazione con il Victoria and Albert Museum di Londra, riesce perfettamente nell’intento.

Continua

Eva Kot’átková. The Dream Machine is Asleep

Eva Kot’átková. The Dream Machine is Asleep

Fino al 22 luglio 2018 è possibile visitare la prima grande mostra di un’artista contemporanea molto affermata: Eva Kot’átková. The Dream Machine is Asleep. L’allestimento si trova negli spazi di Pirelli HangarBicocca, un luogo che è sempre molto attento nel proporre artisti e mostre che riflettano le ricerche artistiche a noi contemporanee.

Continua

#Mostrefuoriporta: Van Gogh. Tra il grano e il cielo

#Mostrefuoriporta: Van Gogh. Tra il grano e il cielo

La mostra Van Gogh. Tra il grano e il cielo, allestita fino all’8 aprile alla Basilica Palladiana di Vicenza, non è soltanto, come recita il comunicato stampa, “una grande mostra sul genio olandese”, ma è un’ulteriore dimostrazione della forza universale della pittura di Van Gogh: sale affollatissime, interesse popolare, visitatori genuinamente emozionati tra la calca.

Continua

Ettore Sottsass. There is a Planet

Ettore Sottsass. There is a Planet

A 100 anni dalla nascita (1917) e a dieci dalla scomparsa (2007) La Triennale di Milano rende omaggio a Ettore Sottsass. Il titolo della mostra, There is a Planet, visitabile fino all’11 marzo, è quello di un progetto di Sottsass dell’inizio degli anno ’90 per l’editore tedesco Wasmuth, mai realizzato, che raccoglieva fotografie di architetture, case, porte, persone, immagini che in generale riguardano l’abitare e la presenza dell’uomo sul pianeta. Una mostra che ricorda e porta a compimento un ambizioso progetto del famoso architetto e designer, ma che è anche un vero e proprio viaggio sul “pianeta Sottsass”.

Continua

Questo sito utilizza i cookie… accetti? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi