L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri e Omar Galliani. Intorno a Caravaggio

La mostra L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri, allestita fino all’8 aprile alle Gallerie d’Italia con la curatela di Alessandro Morandotti, è una naturale progressione dell’acclamata mostra Dentro Caravaggio ospitata questo autunno a Palazzo Reale.

Il percorso espositivo si apre con la tela del Martirio di Sant’Orsola di Caravaggio, l’ultimo Caravaggio, la cui maniera è fatta ormai di personaggi che emergono soltanto parzialmente dai sfondi scuri, quasi neri. A fianco e nel pannello successivo, il martirio della santa è interpretato da due altri pittori, Procaccini e Strozzi. Forza pittorica da una parte, gusto per la teatralità dall’altra: due diverse maniere del Barocco.

Immagine dalla mosstra "L'ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri" © Ph. Maurizio Tosto
Immagine dalla mosstra “L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri” © Ph. Maurizio Tosto

La mostra è costruita sulle due collezioni antitetiche dei due fratelli Marco Antonio e Giovan Carlo Doria: il primo amante della pittura del Caravaggio e dei suoi seguaci (Battistello, Caracciolo e Ribeira), il secondo invece dei “nuovi maestri” che si affacciano sulla scena artistica di quegli anni (1610-1640) e che incarnano la dimensione esteriore, più che emotiva, del Barocco, anticipando la pittura settecentesca: Rubens, Van Dick, Procaccini e Strozzi.

L’indagine attorno agli eredi e ai nuovi maestri rivela quanto la lezione del Maestro sia stata ripresa soltanto nelle sue forme esteriori (il trattamento della luce) dai seguaci e quanto sia stata invece accantonata per il dilagare di altre maniere stilistiche.

Immagine dalla mostra "Intorno a Caravaggio" INTESA SANPAOLO
Immagine dalla mostra “Intorno a Caravaggio” INTESA SANPAOLO

Da non mancare una visita conclusiva alla mostra collaterale Omar Galliani. Intorno a Caravaggio, visitabile fino al 18 marzo, in cui Omar Galliani interpreta il “mito Caravaggio” e mostra come, superando momenti di incomprensione e oblio, la lezione del Caravaggio sull’intensità emotiva della pittura sia giunta fino a noi, alla consacrazione contemporanea. Galliani ci propone una pittura concettuale, ma vuole conservare un legame con l’arte del passato, reinterpretandola. Ne La deposizione Galliani sceglie un particolare del dipinto del Caravaggio, il busto di Cristo, e lo ridisegna ponendovi al di sotto un frammento di tela bianca macchiata di rosso. L’artista riprende il Martirio di Sant’Orsola realizzando due immagini della santa con la tecnica a spolvero: le immagini sono speculari e nel mezzo, incorniciata, una macchia rossa che rivela al suo interno la forma di un cuore, con al centro l’ombra di un anello d’oro a ricordo dell’aureola della santa: il cuore della santa è trafitto e sanguinante, ma da esso emerge la santità.

Il visitatore attraversa così i secoli percorrendo le tortuose vie che conducono la lezione di un Maestro alla fama o all’oblio.

VOTO 4/5

  • Allestimento: gli splendidi ambienti delle Gallerie d’Italia fanno da degna cornice alle opere in mostra, esposte in modo da permettere una visione ravvicinatissima dei dipinti. Spettacolare il salone che ospita l’Ultima cena del Procaccini: una tela enorme (cinque metri per otto) proveniente dalla Chiesa della Santissima Annunziata di Genova che per la prima volta si può ammirare a “altezza d’uomo”, essendo solitamente appesa a dieci metri dal suolo.
  • Contenuti: il percorso di visita è certamente complesso, ma molto ben congegnato. La mostra è l’occasione per tutti coloro che hanno visitato e apprezzato la mostra sul Caravaggio di Palazzo Reale di approfondire la fortuna del Caravaggio e comprendere meglio la carica innovativa della sua pittura. Da non perdere la mostra contemporanea di Omar Galliani che accompagna l’esposizione pricipale.
  • Rapporto qualità/prezzo: il biglietto (10 euro intero; 5 euro ridotto) permette la visita della mostra e delle collezioni permanenti: ben proporzionato alla qualità del museo e dell’esposizione. Il biglietto di ingresso all’esposizione Dentro Caravaggio di Palazzo Reale dà diritto all’ingresso ridotto a 5 euro alla mostra L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri.

Info e orari L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri 

Info e orari Omar Galliani. Intorno a Caravaggio

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie… accetti? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi